fbpx

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE

Ingegneria Gestionale

DOUBLE DEGREE

Presentazione

Il Corso fornisce competenze specialistiche per progettare e gestire impianti, sistemi e processi di elevata complessità, attraverso lo sviluppo di soluzioni innovative, che consentano di renderli più efficienti e sostenibili.

Sbocchi occupazionali

Il laureato magistrale in Ingegneria Gestionale può svolgere attività di libero professionista presso aziende sia pubbliche che private e ricoprire ruoli operativi, gestionali e manageriali all’interno di tutte le aziende che richiedono un’elevata complessità di gestione e in cui l’innovazione tecnologica gioca un ruolo rilevante.

Risorsa 10

Sede

Centro Direzionale - Isola C4

QJs4av.tif

Dipartimento

Ingegneria

Risorsa 8

Lingua di Erogazione

Italiano e Inglese

Risorsa 6

Accesso

Libero

Il corso in breve

Il corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale si pone l’obiettivo di formare una nuova generazione di ingegneri altamente specializzati, con competenze specialistiche nell’ambito dell’ingegneria gestionale e meccanica, in grado di applicare efficacemente metodologie avanzate di carattere tecnico e manageriale per identificare e risolvere problemi connessi alla ideazione, progettazione, organizzazione e gestione operativa dei sistemi produttivi di beni e servizi, nell’ottica della sostenibilità energetica. In linea con l’attuale scenario tecnologico, vengono sviluppate competenze distintive in collaborazione con aziende ed enti sia nazionali che internazionali. E’ possibile svolgere il secondo anno di studi presso l’Università del Rhode Island (USA), nell’ambito dell’International Engineering Program.

Profili professionali

Durata Corso: 2 anni
Numero Esami: 12
Numero Crediti: 120
Accesso: Libero
Double Degree: Si
Classe Appartenenza: LM-31 | LM-33
Dipartimento: Ingegneria

Date da ricordare

Inizio Immatricolazione

Scadenza Immatricolazione

Competenze attese

L’impostazione del corso di studio, fondata sul rigore metodologico proprio delle materie scientifiche, presuppone che lo studente, il quale è già in possesso di un titolo di studio di laurea primo livello, acquisisca ulteriori competenze e capacità di comprensione tali da permettergli di accrescere il proprio bagaglio di conoscenze, estendendo e/o rafforzando quelle tipicamente associate al primo ciclo di studi universitari e consentendogli di elaborare e/o applicare idee originali, anche in un contesto di ricerca.

Leggi di più

Le materie che costituiscono oggetto di studio possono raggrupparsi in:

1) materie affini;
2) materie caratterizzanti;
3) materie a libera scelta.

Tali materie consentono al laureato magistrale in Ingegneria Gestionale dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope” di possedere una conoscenza adeguata su aspetti metodologico-operativi inerenti tematiche scientifiche in materia di gestione dei sistemi produttivi, gestione dei sistemi energetici e delle tecnologie per il risparmio energetico, gestione degli impianti termotecnici, gestione della sicurezza e dei rischi in ambito industriale, gestione dei sistemi elettrici, gestione dei servizi industriali.

Inoltre, attraverso il percorso formativo, lo studente matura la capacità di risolvere problemi ingegneristici con un approccio multidisciplinare proprio dell’Ingegneria Gestionale.

Le specifiche attività formative che contribuiscono ad accrescere la conoscenza e maturare la capacità di comprensione sono:

1) lezioni di teoria che richiedono necessariamente un personale approfondimento ed elaborazione;
2) seminari specialistici tenuti da professionisti provenienti dal mondo del lavoro e/o da esperiti del mondo scientifico internazionale;
3) preparazione della prova finale che richiede sia l’analisi dello stato dell’arte sulla tematica scientifica affrontata, attraverso lo studio di lavori scientifici pubblicati, sia la capacità di affrontare e risolvere problematiche scientifiche attraverso attività numeriche e/o sperimentali.

Il principale strumento didattico è la lezione frontale. La valutazione delle conoscenze avviene tramite esami orali e/o scritti e nello sviluppo e discussione della tesi di laurea.

L’impostazione didattica comune a tutti gli insegnamenti prevede che la formazione teorica sia accompagnata dallo sviluppo della capacità applicativa con riferimento allo svolgimento di lavori individuali e di gruppo, esercitazioni in aule informatiche e/o nei laboratori, nonché nello sviluppo di progetti svolti con crescente grado di autonomia.

Ulteriori strumenti disponibili per applicare la capacità di applicare conoscenza e comprensione sono rappresentati dalle visite presso le imprese, dalle attività di ricerca svolte presso i laboratori in collaborazione con i dottorandi di ricerca, dallo svolgimento di esperienze internazionali collegate ai progetti di scambio e mobilità studentesca.

Il lavoro di tesi, come progetto finale per il conseguimento della Laurea Magistrale, in cui il grado di autonomia e la capacità di proporre soluzioni originali e innovative costituiscono i principali criteri di giudizio, rappresenta il momento di sintesi e verifica di questo processo di apprendimento.

La Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale, infatti, deve essere conferita a studenti che siano capaci di applicare le proprie conoscenze, capacità di comprensione e abilità nel risolvere problemi e tematiche nuove o non familiari, inserite in contesti più ampi (o interdisciplinari) connessi al proprio settore di studio.

Il principale strumento didattico utilizzato è l’esercitazione in aula e/o laboratorio.

La valutazione delle conoscenze avviene tramite esami orali e/o scritti e nello sviluppo e discussione della tesi di laurea.

Maggiori informazioni

Tutte le informazioni sul percorso formativo, dall’accesso alla prova finale, per tutti gli studenti interessati a iscriversi al Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale.

Requisiti di ammissione

Le conoscenze richieste per l’accesso sono, oltre a quelle relative alle materie di base (chimica, fisica, matematica, informatica), quelle caratterizzanti l’Ingegneria Gestionale.

Inoltre, è richiesto il possesso di competenze linguistiche che prevedono la capacità di utilizzare fluentemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell’Unione Europea oltre l’italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari. Tali competenze corrispondono ad un livello di conoscenza B2. L’immatricolazione è in ogni caso subordinata sia alla verifica del possesso di requisiti curriculari e sia alla verifica dell’adeguatezza della personale preparazione dello studente.

Tirocini e Placement

Durante il secondo anno del corso di laurea in ingegneria gestionale lo studente può svolgere un tirocinio, presso aziende e/o istituzioni private e pubbliche finalizzato anche al lavoro di tesi. Per ciascun tirocinio sono previsti un tutor aziendale ed un tutor accademico.

Per tutte le altre attività di placement è disponibile l’Ufficio Placement di Ateneo, la cui mission è costruire un ponte tra Università e mondo del lavoro ed offrire a studenti e laureati migliori possibilità di inserimento professionale. L’ufficio Placement organizza altresì momenti di incontro diretto (Recruiting e Career Day, seminari tematici, workshop) tra studenti e aziende/enti al fine di procurare occasioni di svolgimento di periodi di formazione extrauniversitaria, spesso preludio per l’instaurazione di successivi rapporti lavorativi.

Nell’ultimo anno sono state stipulate n. 110 nuove convenzioni per lo svolgimento di tirocini, per un totale complessivo, ad oggi, di n. 1311 aziende/enti convenzionati.

Prova Finale

Il titolo di laurea è conferito previo superamento dell’esame finale, svolto alla presenza di una Commissione, che consiste nella presentazione e discussione di un elaborato di tesi. L’elaborato viene svolto dallo studente in autonomia, sotto la supervisione di un tutor, su tematiche attinenti il percorso di studi, possibilmente il tirocinio formativo svolto.

Lo studente è ammesso a sostenere l’esame finale per il conseguimento del titolo di studio quando abbia acquisito i necessari crediti formativi (corrispondenti ai crediti totali previsti dal manifesto degli studi ad eccezione di quelli attribuiti alla prova finale/tesi di laurea), almeno 20 giorni prima della seduta di laurea.

Insegnamenti previsti - a.a. 2020/2021

nicola massarotti

Referenti del corso

COORDINATORE CORSO DI STUDI
Prof. MASSAROTTI Nicola
nicola.massarotti@uniparthenope.it

centro direzionale parthenope

Contatti

Servizi di Orientamento e Tutorato

Risorsa 10

Indirizzo

Via Acton, 38 - 80133 Napoli

Risorsa 10

Telefono

081.5475151 - 136 - 248 - 617

Risorsa 10

Mail

orientamento.tutorato@uniparthenope.it

Scuola Interdipartimentale delle Scienze, dell'Ingegneria e della Salute

Risorsa 10

Indirizzo

Centro Direzionale di Napoli, Isola C4 - 80143 Napoli
Via Medina 40 – 80133 Napoli

Risorsa 10

Telefono

081 547 6737 / 6548 / 4199
081 547 4651 / 4684

Risorsa 10

Mail

ScuolaSIS@uniparthenope.it
SegreteriaDidattica.ScuolaSIS@uniparthenope.it

Risorsa 10

Sito internet

sisis.uniparthenope.it
sisis.uniparthenope.it/ufficio-scuola-sis-segreteria-didattica-cds/

Dipartimento di Riferimento

Risorsa 10

Indirizzo

Centro Direzionale di Napoli, Isola C4 - 80143 Napoli

Risorsa 10

Mail

dipartimento.ingegneria@uniparthenope.it

Risorsa 10

Sito internet

www.ingegneria.uniparthenope.it

Sede del corso

Centro Direzionale di Napoli, Isola C4 – 80143 Napoli

Vuoi iscriverti al Corso?

Inserisci i tuoi dati nel form sottostante e ti invieremo una brochure descrittiva con tutte le informazioni utili. Per ulteriori chiarimenti sull’Offerta Didattica o sulle modalità di accesso scrivi un messaggio all’Ufficio dei Servizi di Orientamento e Tutorato compilando il campo “la tua richiesta” e sarai ricontattato al più presto.