fbpx

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE

Management Pubblico

Presentazione

L’attenzione alle innovazioni digitali ed alla tematica dello sviluppo sostenibile della PA fanno del Corso un percorso altamente professionalizzante ed attuale sulle trasformazioni delle istituzioni pubbliche. La didattica viene condotta con un innovativo approccio esperienziale, arricchendo così l’offerta formativa.

Sbocchi occupazionali

Il laureato magistrale in Management Pubblico assume ruoli dirigenziali nelle imprese pubbliche o private e nel terzo settore. Può, altresì, offrire servizi di consulenza alle pubbliche amministrazioni in riferimento alle tematiche della sostenibilità ambientale o dello sviluppo tecnologico.

Risorsa 10

Sede

Palazzo Pacanowski

QJs4av.tif

Dipartimento

Giurisprudenza

Risorsa 8

Lingua di Erogazione

Italiano

Risorsa 6

Accesso

Libero

Il corso in breve

Il Corso di Laurea in Management Pubblico (MP) analizza le istituzioni pubbliche con approccio multidisciplinare e garantisce, anche tramite didattica esperienziale, metodi innovativi e contenuti integrativi multimediali, una formazione altamente professionalizzante ed attuale, attenta alle innovazioni digitali ed alla tematica dello sviluppo sostenibile nella Pubblica Amministrazione (PA).

Il Corso di studi prevede un percorso annuale comune e, al secondo anno, due diversi percorsi di specializzazione:

  • Innovazioni nella PA;
  • Sviluppo sostenibile e PA.

Profili professionali

Durata Corso: 2 anni
Numero Esami: 10
Numero Crediti: 120
Accesso: Libero
Double Degree: No
Classe Appartenenza: LM-63
Dipartimento: Giurisprudenza

Date da ricordare

Inizio Immatricolazione

Scadenza Immatricolazione

Competenze attese

Al termine del percorso formativo, gli studenti acquisiranno conoscenze e capacità di comprensione interdisciplinari in campo economico-aziendale, giuridico e politologico-sociologico necessarie per comprendere le problematiche relative all’innovazione e allo sviluppo sostenibile nella Pubblica Amministrazione. Nello specifico, gli studenti conosceranno: logiche, modelli e strumenti di rappresentazione del funzionamento delle amministrazioni pubbliche e delle organizzazioni private; modelli e strumenti di rappresentazione del funzionamento dei contesti istituzionali e dei mercati di riferimento delle organizzazioni pubbliche e private; istituti giuridici che disciplinano il funzionamento delle organizzazioni e dei contesti istituzionali di riferimento; metodi e strumenti matematico-statistici per l’analisi economica, la rappresentazione e la soluzione dei problemi decisionali.

Leggi di più

Le conoscenze e le capacità di comprensione saranno conseguite tramite lezioni, esercitazioni, attività seminariali e tirocini in cui saranno supportati dai docenti, dai tutor e da figure professionali di alto livello operanti nelle organizzazioni pubbliche, nonché tramite una prova finale. Docenti e tutor, in particolare, avranno il compito di supportare gli studenti e verificarne i progressi. La verifica delle conoscenze e delle capacità di comprensione acquisite avverrà principalmente attraverso esami individuali, scritti e/o orali – che rappresentano allo stesso tempo un importante momento di confronto e verifica dell’apprendimento – e la discussione della prova finale – che rappresenta un’ulteriore occasione per sviluppare e verificare l’apprendimento di conoscenza e capacità di comprensione.

Al termine del ciclo di studi, il laureato sarà in possesso della capacità di applicare le conoscenze acquisite alla risoluzione dei problemi economici, organizzativi, gestionali e amministrativi per assumere responsabilità manageriali nella pubblica amministrazione, per guidare processi di cambiamento orientati alla innovazione e alla sostenibilità. Lo sviluppo di tali capacità di applicazione di conoscenza e comprensione verrà supportato da un’attività di analisi di casi pratici con l’ausilio di professionisti e di esperti delle amministrazioni pubbliche. I laureati saranno in grado di applicare efficacemente il patrimonio conoscitivo di natura giuridica, economico-aziendale e socio-politologiche nei processi decisionali aziendali, sia con riferimento alle dinamiche gestionali interne ai confini aziendali, sia in relazione alla gestione dei rapporti con gli attori dell’ambiente di riferimento.

Maggiori informazioni

Tutte le informazioni sul percorso formativo, dall’accesso alla prova finale, per tutti gli studenti interessati a iscriversi al Corso di Laurea Magistrale in Management Pubblico.

Requisiti di ammissione

Per una proficua frequenza del corso di laurea in Management Pubblico, gli studenti devono avere un’adeguata preparazione di base. Possono accedere al corso coloro che hanno conseguito la Laurea in una delle seguenti classi: L-12 Mediazione linguistica; L-14 Scienze dei Servizi Giuridici; L-15 Scienze del Turismo; L-16 Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione; L-18 Scienze dell’Economia e della Gestione Aziendale; L-19 Scienze dell’Educazione e della Formazione; L-20 Scienze della Comunicazione; L-33 Scienze Economiche; L-36 Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali; L-37 Scienze Sociali per la Cooperazione, lo Sviluppo e la Pace; L-39 Servizio Sociale; L-40 Sociologia; L-41 Statistica; LMG/01 Giurisprudenza. I laureati che siano in possesso di laurea appartenente a una classe diversa dalle precedenti, possono essere ammessi al corso di Management Pubblico purché abbiano conseguito complessivamente almeno 48 cfu nelle seguenti aree: scienze giuridiche; scienze economiche e statistiche; scienze politiche e sociali; matematica e informatica; scienze agrarie; ingegneria civile e architettura; ingegneria industriale e dell’informazione; scienze dell’antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche; scienze storiche, filosofiche, pedagogiche, psicologiche.

Tirocini e Placement

Il percorso universitario e l’inserimento nel mondo del lavoro degli studenti del Corso di Laurea in Management Pubblico sono favoriti da convenzioni stipulate tra l’Università Parthenope e numerosi Enti operanti sul territorio nazionale e internazionale, sulla base delle quali si prevedono attività di stage e tirocini. In linea con le finalità e gli obiettivi del corso di laurea, al fine di implementare sempre più proficue collaborazioni e integrazioni con gli Enti territoriali e agevolare nel miglior modo possibile lo svolgimento dei tirocini, viene verificata costantemente la possibilità di stipulare ulteriori accordi rispetto a quelli già in essere per ampliare la scelta posta a disposizione degli studenti. In tale direzione nel corso degli ultimi anni sono state siglate una serie di intese con diversi Comuni campani, al fine di consentire agli studenti interessati la possibilità di svolgere il tirocinio presso una pubblica amministrazione e verificare sul campo le conoscenze e competenze acquisite durante il percorso formativo. Si evidenzia inoltre la convenzione siglata con la Presidenza del Consiglio dei Ministri che si è resa disponibile ad accogliere per attività di tirocinio gli studenti del Cdl in Management Pubblico che intendano approfondire i temi del management pubblico, con particolare riferimento alla gestione e valorizzazione dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni, all’attuazione di politiche pubbliche per lo sviluppo e la valorizzazione del territorio, all’assistenza nella progettazione e realizzazione di iniziative per lo sviluppo economico e sociale, in ambito nazionale, comunitario e internazionale. La convenzione ha durata di due anni. Ulteriore convenzione è stata conclusa anche con la Fondazione IFEL della Regione Campania – Istituto per la Finanza e l’Economia Locale della Campania.

Prova Finale

La prova finale, cui sono riservati 14 CFU, consiste nella preparazione di una Tesi, risultato di un lavoro di approfondimento di una tematica afferente ad una disciplina del percorso scelta dallo studente. Lo studente può inoltrare la richiesta di assegnazione dell’argomento della prova finale dopo aver conseguito 60 CFU ed il tempo minimo che deve decorrere tra la richiesta e la consegna dell’elaborato è di sei mesi.

Nella preparazione della prova finale lo studente viene affiancato da un docente (relatore). L’argomento della tesi è concordato tra il laureando ed il Relatore il quale sovrintende alla stesura dell’elaborato dal punto di vista metodologico e scientifico. La prova è volta ad accertare le capacità di elaborazione e di comunicazione dello studente. Nello specifico, l’elaborato scritto a contenuto teorico-sperimentale, deve essere dotato di originalità e può consistere in: un approfondimento di una o più delle problematiche affrontate dallo studente durante il periodo di stage; un approfondimento di una tematica analizzata durante il corso di studi.

La commissione è composta da un minimo di sette ed un massimo di undici componenti. Lo svolgimento della prova finale e la proclamazione del risultato finale sono pubblici. Il voto minimo per il superamento della prova è sessantasei centodecimi. Allo studente che raggiunge come valutazione complessiva 110/110 può essere attribuita la lode. Lo svolgimento della prova finale e la proclamazione del risultato finale sono pubblici.

All’elaborato (prova finale) possono essere assegnati massimo punti 7, sulla base dei seguenti criteri:

  • Originalità e complessità degli argomenti trattati;
  • Modalità con cui il candidato ha sviluppato l’argomento;
  • Esposizione e discussione pubblica.

 

Il voto finale di laurea è la risultante del voto di base, sommato al punteggio attribuito alla qualità della prova finale e al punteggio premiale attribuito allo studente. Il punteggio massimo, attribuibile complessivamente come somma delle valutazioni della prova finale e delle premialità, è pari a 11 punti.

La seduta di laurea si tiene ogni mese, ad eccezione di agosto. Il calendario delle sedute è pubblicato semestralmente sul sito della Scuola.

Insegnamenti previsti - a.a. 2020/2021

Luigi_Lepore

Referenti del corso

COORDINATORE CORSO DI STUDI
Prof. LEPORE Luigi
luigi.lepore@uniparthenope.it
cds.mp@uniparthenope.it

Contatti

Servizi di Orientamento e Tutorato

Risorsa 10

Indirizzo

Via Acton, 38 - 80133 Napoli

Risorsa 10

Telefono

081.5475151 - 136 - 248 - 617

Risorsa 10

Mail

orientamento.tutorato@uniparthenope.it

Scuola Interdipartimentale di Economia e Giurisprudenza

Risorsa 10

Indirizzo

Via Generale Parisi, 13 - 80132 Napoli

Risorsa 10

Telefono

081 547 4236 / 5611 / 5612 / 5615 / 5642 / 5657

Risorsa 10

Mail

ufficioscuola.eg@uniparthenope.it

Risorsa 10

Sito internet

www.siegi.uniparthenope.it

Segreteria del Dipartimento

Risorsa 10

Indirizzo

Via Generale Parisi, 13 - 80132 Napoli

Risorsa 10

Telefono

081 547 4340 / 89 / 77

Risorsa 10

Mail

segreteria.studenti@uniparthenope.it

Risorsa 10

Sito internet

www.digiu.uniparthenope.it

Sede del corso

Palazzo Pacanowski – Via Generale Parisi, 13 – 80132 Napoli

Vuoi iscriverti al Corso?

Inserisci i tuoi dati nel form sottostante e ti invieremo una brochure descrittiva con tutte le informazioni utili. Per ulteriori chiarimenti sull’Offerta Didattica o sulle modalità di accesso scrivi un messaggio all’Ufficio dei Servizi di Orientamento e Tutorato compilando il campo “la tua richiesta” e sarai ricontattato al più presto.